Callas Portofino 1959
La prima edizione di ‘Un Mare d’Olio’ si terrà a Santa Margherita Ligure e Portofino il 26 e 27 maggio 2018. Un evento in cui l’eccellenza dell’Olio extravergine di oliva italiano, si incastonerà tra l’azzurro incantevole del mare e il verde del parco del monte di Portofino. Una rassegna dedicata ai migliori extravergine d’Italia, con protagonisti produttori, giornalisti e chef che raggiungeranno il golfo del Tigullio.

L’obiettivo è quello di dare valore al lavoro di tanti piccoli produttori di olio che in ogni regione si impegnano per salvaguardare lo straordinario patrimonio varietale che l’Oliveto Italia possiede. Due giorni per conoscere le differenze tra un olio e un altro, parlare con i produttori, ascoltare le loro storie, comprendere la passione che anima il loro lavoro quotidiano, capire il valore che l’olio ha sulla tavola quotidiana, scoprirne le caratteristiche nell’abbinamento con il mare e alla fine poter scegliere, nel rispetto di un ritrovato gusto personale. Tutto questo in un angolo tra i più belli della Penisola. L’evento curato dal giornalista Maurizio Pescari, è realizzato da Ascom Santa Margherita e Portofino e C.I.V. “Costa dei Delfini”, con il contributo ed il patrocinio di Regione Liguria, Comune di Santa Margherita Ligure, Comune di Portofino, Ente Parco di Portofino ed Area Marina Protetta.

Il lungomare di Santa Margherita ospiterà il meglio della produzione italiana con eccellenze provenienti da Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio e Puglia. Il progetto nasce dalla volontà di creare sinergia tra i territori e le persone che rendono unica l’Italia e i suoi prodotti agroalimentari, valorizzando la qualità certificata, la forte caratterizzazione locale e lo sviluppo di azioni di promozione integrata. Da qui l’inserimento nel programma dell’escursione sul monte di Portofino, di degustazioni dedicate al Gambero Rosso di Santa Margherita Ligure, al Tonno della Tonnarella di Camogli (Presidio Slow Food), all’Olio dei produttori di Portofino. Stimolante il coinvolgimento dei Ristoratori locali.

La tavola rotonda di apertura verterà sul valore economico del paesaggio olivicolo, con l’Assessore regionale al Turismo Gianni Berrino, la prof.ssa Magda Antonioli (SDA Bocconi) e Gigi Mozzi di Media&Marketing; Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, sarà protagonista a Portofino di un talk show con lo chef stellato Gianfranco Vissani; da non perdere il dialogo tra Giuseppe Mazzocolin di Fèlsina e l’olivicoltore ligure Domenico Ruffino, quello tra Caterina Mazzocolin (www.olissea.it), Fausto Borella (Accademia Maestrod’Olio) ed Alberto Grimelli (www.teatronaturale.it), la presentazione del libro dedicato ai 110 anni di “Santagata 1907”, che concluderà gli appuntamenti, a sancire il legame storico che unisce questa terra ligure all’olio.


LE PAROLE DI “UN MARE D’OLIO”

Il Teatrino “Giorgio Strehler” di Portofino e la Banchina di Sant’Erasmo, saranno i due palcoscenici che ospiteranno i ‘Le Parole’ di ‘Un Mare d’Olio’, incontri semplici e vivaci con grandi protagonisti del mondo dell’olio, in tutte le sue declinazioni: la ricerca, il marketing, la commercializzazione, la cucina, la produzione, la promozione. Sfileranno nomi illustri e tutti, appassionati e produttori, si troveranno coinvolti in un ‘frantoio di idee’ aperto, dove ascoltare, partecipare, proporre.

__________

‘VALORE ECONOMICO DEL PAESAGGIO OLIVICOLO’

Si partirà (SML – h. 10,30) con la tavola rotonda di sul ‘Valore economico del paesaggio olivicolo’, alla quale interverranno Gianni Berrino, Assessore regionale al Turismo, Magda Antonioli, docente di Economia del Turismo alla Bocconi e principale artefice all’inizio degli anni Novanta della nascita del Turismo del Vino e Gigi Mozzi esperto di marketing dei prodotti alimentari. Nel rispetto delle competenze, si confronteranno intorno al valore dell’oliveto come sorgente produttiva, strumento di promozione turistica, risorsa ambientale da proteggere.

__________

OSCAR FARINETTI E GIANFRANCO VISSANI

Oscar Farinetti, fondatore di Eataly e Gianfranco Vissani, Chef stellato e pioniere dell’alta cucina in televisione, saranno protagonisti al Teatrino di Portofino (h. 16,00) in un incontro che si prevede scintillante, in virtù della loro forte personalità e dell’essere brillanti interpreti nella loro professione e profondamente convinti del valore delle rispettive esperienze. ‘Te lo d’ io l’Olio buono’ questo il tema di partenza di un incontro che ruoterà intorno alla commercializzazione di prodotto, al valore che l’Italia del cibo ha in casa e fuori, fino al suo utilizzo nella cucina di casa ed in quella dei Ristoranti. Esperienze a confronto e consigli da cogliere al volo.

__________

DIALOGO SULL’OLIO

A Santa Margherita, la Banchina di Sant’Erasmo ospiterà il ‘Dialogo sull’Olio’, con un programma di incontri previsti ed imprevisti, con personaggi, attori, produttori, giornalisti, degustatori, poeti. Già, Poeti, perché l’olio per lunghi tratti mescola fatica, passione e poesia.

L’OLIO IN RETE E SENZA RETE

Caterina Mazzocolin, Fausto Borella ed Alberto Grimelli, tre personaggi, giovani e forti, con tre modi diversi di leggere, affrontare e raccontare il mondo dell’olio (sabato, h. 12,30). Caterina Mazzocolin, editore di un progetto recentissimo, il blog www.olissea.it, nel quale l’olio è raccontato dalle persone che lo fanno, lo vivono, con tutti i retroscena, tutti i valori di una vita agricola spesso difficile. Fausto Borella, Presidente dell’Accademia Maestrod’Olio, allievo di Gino Veronelli, che nel tempo ha deciso di essere protagonista investendo su di sé, nella divulgazione, nella formazione e nella promozione dell’olio extravergine di qualità. Alberto Grimelli, direttore della testata on line www.teatronaturale.it, la bibbia dell’olio, dal campo al frantoio, giornale leader indiscusso dell’informazione di settore. La ‘rete’ supporta tutti e tre i protagonisti di questo incontro, che però sanno bene di non avere sotto una ‘rete’ di protezione e che tutto dipende da loro.

__________

MAZZOCOLIN E RUFFINO

Il dialogo tra Giuseppe Mazzocolin, di Fèlsina, (sabato, h. 18) e l’olivicoltore ligure Domenico Ruffino, di Varigotti, riserverà piacevoli sorprese legate soprattutto alla scoperta dei due personaggi, ricchi di passioni e di esperienze culturali e forti di un approccio alla produzione dell’olio del tutto proprio: seguace di Gino Veronelli, il primo, ‘integralista’ (in senso buono) in campo ed in frantoio, il secondo.

__________

“SANTAGATA 1907”

L’incontro con la famiglia Santagata, (domenica, h. 11,30) che presenterà il libro in cui racconta 110 anni di storia di azienda genovese; commercianti esperti e lungimiranti, protagonisti in un settore importante del mondo dell’olio, che merita di essere conosciuto a fondo da tutti, per comprenderne i valori ed il ruolo che fa della Liguria un cuore pulsante.

“Un’azienda non la si eredita semplicemente perché si nasce in una famiglia che l’ha fondata e condotta per anni. Un’azienda dalla forte connotazione familiare come è la nostra, rappresenta anche un modo di essere, un approccio, uno stile. Ed è per questo motivo che abbiamo voluto comprendere il nostro passato alla luce del presente”.

(dall’introduzione di Cristina e Federico Santagata)

__________

I PRODUTTORI

I produttori si presentano, incontri veloci, spigliati, nel corso dei quali saranno protagonisti perché a “UN MARE D’OLIO” non parleranno soltanto gli oli, i migliori d’Italia, ma saranno loro a raccontare la loro storia, il loro rapporto con l’olio, le caratteristiche del frutto del loro lavoro. Al termine di ogni incontro, i presenti saranno coinvolti nella degustazione, accompagnati alla scoperta delle caratteristiche che rendono un olio diverso dall’altro.


GLI ESPOSITORI

“AGRICOLA SANTA BARBARA”  Portofino
“TERRE ROSSE”    Portofino
“ADRIANO CASAZZA” Portofino
“LA CAPPELLETTA”  Portofino
“NIASCA PORTOFINO” Portofino
“ASS. PER LA TAGGIASCA”  Imperia
“OLIO ROI” Balducco (IM)
“SANTAGATA 1907”  Genova
“LUCCHI & GUASTALLI” S. Stefano Magra (SP)
“FRANTOIO FRANCI” Montenero d’Orcia (GR)
“FÈLSINA” Castelnuovo Berardenga (SI)
“OLIO MORO” Fosdinovo (MS)
“FRANTOIO GAUDENZI”  Trevi (PG)
“ORO DI GIANO”  Giano dell’Umbria (PG)
“OLIO GREGORI”  Montalto delle Marche (AP)
“QUATTROCIOCCHI”  Alatri (FR)
“TRESPALDUM”  Mafalda (CB)
“OLIO INTINI”   Alberobello (BA)

 


 

 
Share: