Gian Luca Grandis, frantoiano toscano superstar, si trova a Woodland, non lontano da Sacramento (CA), e resterà tre giorni  nell’azienda Windmill, per frangere le olive grazie al camion appositamente attrezzato e messo a disposizione dall’imprenditore turco Samyr Bayraktar. VIDEO e FOTOGALLERY

L’Azienda Windmill si trova a Woodland nel nord della California, e produce soprattutto vino. Seleziona tuttavia anche olive dalle aziende confinanti per produrre olio extravergine di qualità per il gruppo turco Nar Goumert. Questa volta la qualità sarà garantita dalla presenza di Gian Luca Grandis che ci tiene continuamente aggiornate con foto e video del soggiorno in California a bordo del camion frantoio mobile.

GIAN LUCA GRANDIS

Gian Luca è un uomo di grande simpatia e, anche se la partenza per la California è stata segnata dai disagi provocati dallo sciopero generale dei trasporti, è arrivato a Sacramento carico di entusiasmo: “Mi aspettano da queste parti come il Papa nei suoi viaggi pastorali nel mondo” dice “le olive che ho potuto vedere sono meravigliose e se non faccio oli a garbo posso anche buttarmi in Arno”. Le varietà che lavorerà per l’azienda Windmill sono Taggiasca, Leccino, Pendolino, Frantoio, Ascolana, Coratina e Picual.
Dal video che ci ha mandato si possono vedere i macchinari del frantoio prodotto dall’azienda italiana Mori Tem, tutti già montati sul camion e, anche se lo spazio è esiguo, c’è tutto il necessario per svolgere nel migliore dei modi  il delicato processo di estrazione. Si tratta di un frantoio da 5 q.li l’ora, ma Gian Luca ci dice subito che non processerà più di 380 kg di olive all’ora, per una media totale di 3 tonnellate al giorno, l’equivalente di 10 ore di lavoro giornaliere.
Un grande in bocca al lupo dunque – anzi break a leg! come dicono laggiù (rompiti una gamba!) – a Gian Luca per questa prima frangitura americana! Alla prossima puntata allora, per raccontare la seconda tappa di questa estrazione d’olio direttamente in campo.

Share: