Olissea è un blog dedicato ai produttori di olio extravergine di oliva di alta qualità del Mediterraneo e, più in generale, alla cultura dell’olio, le cui radici sono antichissime e sono state per secoli occasione di scambio e conoscenza per tutti i popoli di quest’area.

Il blog ha una sezione dedicata alla storia in progress di un gruppo di olivicoltori dell’area del Pratomagno, in provincia di Arezzo, che inizialmente si sono riuniti per confrontarsi sui prezzi di mercato dell’olio, insufficienti a coprire i costi di produzione. La loro riflessione si è poi allargata alla qualità dell’olio che producevano e ai limiti che nel confronto si rivelavano. Con estrema sincerità hanno voluto andare a fondo delle pratiche colturali, dei tempi e modi di raccolta, del processo di frangitura, concludendo di doversi auto-imporre un salto di qualità. Insieme hanno perciò stabilito un disciplinare di produzione e deciso di acquistare tutti insieme un frantoio. Abbiamo voluto seguire il nascere di questa associazione, e continueremo a farlo, per raccontare tutti questi passaggi e dar conto degli sviluppi e risultati che otterranno.

Tutto questo perché riteniamo che conoscere da vicino le realtà produttive, capirne i problemi e le soluzioni, aiuti il consumatore a orientarsi nella molteplicità delle offerte, gli permetta di scegliere e accedere ai prodotti migliori. Allargare le cognizioni del consumatore e aiutare le sue scelte per noi vuol dire metterlo in contatto con quelle aziende che si preoccupano di coltivare senza fertilizzanti chimici, che offrono prodotti naturali ed eco-sostenibili, di modo che oltre al gusto anche l’ambiente sia tutelato e, di conseguenza, soprattutto la salute. Questo è un tema molto importante, al quale solo in epoca relativamente recente l’opinione pubblica mondiale sta cominciando finalmente ad appassionarsi. È importante che si allarghi sempre più il numero delle persone che pretendono di consumare alimenti la cui tracciabilità sia garantita: la consapevolezza del cittadino è la premessa necessaria per qualsiasi azione di buon governo.
Con questo blog vorremmo che anche sull’olio d’oliva si formasse una consapevolezza dei valori nutrizionali e salutistici in modo da mettere al riparo il consumatore da produzioni grossolane. Infatti l’olio viene acquistato in grandi quantità dalle multinazionali che mischiano partite provenienti dai paesi più diversi, rettificando chimicamente un olio di bassa qualità, il cosiddetto olio lampante, e invadendo, grazie a prezzi stracciati, il mercato con un prodotto assolutamente negativo per la salute dell’uomo.
Il vero olio d’oliva è un prodotto purissimo, estratto dalle olive con procedimenti meccanici semplici, le piante non hanno bisogno di fertilizzanti né di cure chimiche particolari ma solo della cura dell’uomo e dell’integrità dei terreni. Nonostante ciò è uno dei prodotti più contraffatti e alterati che esistono oggi in commercio.
Ecco perché vorremmo far conoscere le qualità ideali di questo alimento al più vasto numero di persone possibile.
Il blog sarà una finestra aperta su tutti quei produttori di olio d’oliva che intendono perseguire l’eccellenza qualitativa. Ciascuno di loro potrà contribuire – insieme ad altri autori che provengono, oltre che dalla produzione, anche dal mondo della cultura, dell’informazione, della ristorazione etc. – ad arricchire con le proprie esperienze e testimonianze le varie modalità di produzione, di tutela, estrazione, conservazione, che riguarda insomma l’olio extravergine d’oliva. Anche i lettori saranno sollecitati a contribuire, perché si crei un feedback proficuo fra produzione e consumo. Cercheremo di trattare nel modo più esauriente tutti quei temi che oggi ci sembrano urgenti, in termini di agricoltura, ecologia, qualità del lavoro e della vita, sì da poter volgere il potere d’acquisto in una direzione consapevole.

Share: