“La mia è una azienda a conduzione famigliare che ho ereditato dal mio babbo, che mi ha inculcato la coltivazione dell’olivo come se fosse una dottrina. Oggi spero di trasemttere  la stessa passione per l’olivo e  l’olio  anche a mio figlio di 19 anni che già lavora con me. Con lui ci siamo uniti al gruppo degli olivicoltori del Pratomagno per cercare di risolvere insieme le tante  difficoltà relative per esempio ai costi di gestione o al prezzo dell’olio troppo basso, con l’obiettivo di mantenere insieme un territotio e fare un prodotto che sia genuino e salutare per tutti.” VIDEO dell’intervista.
Art direction: Olissea. Photo: Alberto Blasetti

 

 

Share: