I ritratti di Domitilla Calamai: Cornelia Lauf  e  Giuseppe Catalano di Melilli. I loro oli, biologici e plurupremiati, sono valorizzati e resi oggetti d’arte nelle confezioni e nel packaging firmati da artisti, designer e grafici, tra cui  Joseph Kosuth, Emilio Corti, Peter Kogler per una committenza ampia, che include anche musei e gallerie d’arte.
“Voglio che gli artisti finiscano di nutrire solo il loro ego e ricomincino a essere utili socialmente, che lavorino per l’agricoltura”

Arte, cultura, gusto, sensibilità, cura, sostenibilità, tradizione sono alcuni degli ingredienti che uniscono Giuseppe Catalano di Melilli, architetto, lightdesigner e agricoltore in Sicilia e in Sabina, e Cornelia Lauf, storica dell’arte e curatrice tedesco-americana, nella vita come marito e moglie, e nell’azienda Agricola Due Leoni a Castel San Pietro – frazione del comune di Poggio Mirteto in provincia di Rieti – come coautori di un progetto che ha l’olio come protagonista. Gli oli, biologici e pluripremiati, sono valorizzati

DESIGN JOSEPH KOSUTH

e resi oggetti d’arte nelle confezioni e nel packaging firmati da artisti, designer e grafici, tra cui Joseph Kosuth, Emilio Corti, peter Kogler per una committenza ampia, che include anche musei e gallerie d’arte. ” Voglio che gli artisti finiscano di nutrire solo il loro ego e ricomincino a essere utili socialmente, che lavorino per l’agricoltura “- dice Cornelia Lauf. La sua capacità di dare vita a progetti, oggetti, situazioni e atmosfere, unita alla cura estrema della produzione (non solo olio, ma anche vini e arance) di Giuseppe, si sono fuse in un armonico, originale, elegante soggetto terzo.
Con il suo oliveto racchiuso in scarpate molto ripide, caratterizzate dal sasso – una miscela di ciottoli e argilla – che ospitano piante secolari di Carboncella da cui è ricavato il monocultivar Carboncella Antica, i suoi pascoli alberati e i campi disegnati a sesto, dove predomina la varietà Carboncella, dalla quale è prodotto il monocultivar omonimo, e che, insieme a piante di Frantoio e Leccino dà origine a un blend, il

DESIGN PETER KOGLER

Locus, di eccellente qualità, l’Agricola Due Leoni ricorda una bottega artistica antica, una fucina di talenti e idee di spirito rinascimentale. Edizioni speciali che riportano l’arte al servizio della Terra, sottolineando lo stretto binomio tra Arte e Agricoltura, insieme all’espressione di una linea estetica originale, hanno il potere di comunicare valori universali legati alla biodiversità e all’unicità dei nostri oli. Un’idea dal titolo “Culture of Italian Olive Oil Tasting” che Cornelia Lauf ha portato anche al Frieze Masters di Londra dove l’olio ha debuttato come opera d’arte vivente.

Share: